Bonus occupazione SUD, per colpa dell’INPS bocciatura ingiustificata per il 60% delle richieste

Tags : marco cuchel, anna santucci, michele pizzuto, bonus assunzioni sud 2017
Embed Code

Bonus assunzioni sud per il 2017 è un incentivo all’occupazione introdotto assieme al Jobs Act e rifinanziato dalla legge di bilancio 2017. Tramite decreto legge lo scorso Novembre Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha ufficializzato le risorse messe a disposizione per il bonus e i criteri rispondendo ai quali si può usufruire dello sgravio fiscale. Le agevolazioni sono gestite dall’INPS, Con il Bonus assunzioni Sud 2017 verrà riconosciuta la decontribuzione totale, per il primo anno, in favore delle imprese del Sud Italia che assumeranno nuovi lavoratori con contratto di somministrazione a tempo indeterminato a partire dal 1 gennaio 2017 e fino al 31 dicembre 2017.Lo scorso 15 Marzo l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha messo a disposizione degli utenti la modulistica necessaria per presentae domanda di ottenimento del bonus Sud direttamente dal proprio sito. Tuttavia, come evidenziato in un comunicato stampa dall’associazione Nazionale Commercialisti, Dopo aver atteso oltre due mesi affinché l’Inps mettesse a disposizione la procedura telematica per la prenotazione del Bonus Occupazione Sud, i datori di lavoro beneficiari dell’incentivo, decorrente dal 1 gennaio 2017, hanno avuto un’amara sorpresa. A distanza di quasi 4 mesi dall’avvio dell’agevolazione, infatti, moltissime aziende, e con loro i professionisti che le assistono, si trovano in uno stato di impedimento sine die, che non consente loro di godere delle agevolazioni che sono state previste dal Legislatore, costringendole a versare contribuzioni non dovute.